Google+ Cosmetics And Makeup Review: [Review] CelluBlue - La rivoluzionaria ventosa anti-cellulite

25 mag 2015

[Review] CelluBlue - La rivoluzionaria ventosa anti-cellulite

Ciao, ragazze! Come state? Avete visto che belle giornate iniziano ad esserci?
Ormai l'estate si sta avvicinando e il terrore della prova costume si sta facendo sempre più palpabile, per chi ancora non ha avuto la fortuna delle temperature adatte ad indossarlo già ora. Proprio per questo motivo, oggi vorrei parlarvi di CelluBlue, un simpatico oggettino in silicone che ci aiuterà nella nostra lotta alla cellulite. L'ho ricevuto a settembre dell'anno scorso (ringrazio l'azienda per avermi proposto questa collaborazione) e, sì, confesso di averci messo un po' a testarlo, ma forse è meglio così: almeno potrete leggerne la recensione ora, in tempo per la spiaggia.
CelluBlue
CelluBlue

RIEPILOGO

Pro: portatile, riutilizzabile, facile da utilizzare, soddisfatti o rimborsati.
Contro: non fa miracoli

Voto: 7/10
Consigliato? Sì

Costo: 18,90€
Scadenza: nessuna
Dimesioni: diametro 5cm circa, lunghezza 5,6cm circa, peso 40gr
Reperibilità: online nel sito del produttore e in altri store

La confezione (packaging):

CelluBlue arriva a casa vostra contenuto in un simpatico sacchettino di tessuto beige (presumo cotone) con la scritta in nero.
CelluBlue - packaging
CelluBlue - packaging
CelluBlue - packaging
CelluBlue - packaging


La descrizione:

CelluBlue è una ventosa in silicone medico (sì, lo so: somiglia alla coppetta mestruale, ma non è la stessa cosa), semitrasparente e di colore blu.
E' lavabile con acqua e sapone ed è ipoallergenico.
CelluBlue - descrizione
CelluBlue - descrizione
CelluBlue - descrizione
CelluBlue - descrizione
CelluBlue - descrizione
CelluBlue - descrizione
CelluBlue - descrizione
CelluBlue - descrizione
CelluBlue - dimensioni
CelluBlue - dimensioni

Il test:

L'azienda dice che CelluBlue riproduce i gesti della tecnica di massaggio "palpate-roll", che aiuta ad attivare la lipolisi (bruciare il grasso, in parole povere: non voglio entrare nel dettaglio del catabolismo lipidico, ma potrete sempre cercare informazioni autonomamente, se interessate ad approfondire l'argomento) e a migliorare la circolazione venosa e linfatica.
Prima di utilizzarlo, procuratevi una lozione od un olio adatto per i massaggi, che non si assorba troppo in fretta, perché non bisogna assolutamente usare la ventosa sulla pelle asciutta, deteriorata, lesa, irritata, ecc.; potrete scegliere anche un olio con qualche caratteristica particolare, per esempio tonificante. Io ho utilizzato quello di mandorle de "I Provenzali", al quale ho aggiunto ogni tanto qualche goccia di un olio di erbe alpine preso in montagna, che dà una sensazione di freschezza, utile per ridurre quella di calore che si ha utilizzando CelluBlue. CelluBlue non va utilizzato in caso di patologie circolatorie, come ad esempio le varici.
Una volta selezionata l'area da trattare, spalmate la lozione o l'olio in questa zona, premete ai lati della ventosa e, senza rilasciarla, appoggiate la sua bocca sulla pelle unta. A questo punto rilasciate delicatamente i lati di CelluBlue affinché il tessuto cutaneo venga risucchiato un po' al suo interno. Se notate che la suzione è troppo fastidiosa, basterà far entrare un po' di aria dentro CelluBlue per renderla meno forte: con i primi utilizzi capirete come regolarvi. Non spaventatevi se, all'inizio, comparirà qualche piccolo ematoma: lasciate passare un paio di giorni e poi riprendete il trattamento evitando di fare troppa pressione e di avere una suzione troppo energica. Anche un arrossamento della zona trattata è nella norma: si tratta della semplice reazione all'aumento di flusso sanguigno e allo sfregamento dato dalla ventosa. Nel caso in cui la vostra pelle risulti molto sensibile, riducete la frequenza di trattamento che, da quotidiano, potrà essere ripetuto una volta ogni due giorni.
Ogni zona selezionata dovrà essere trattata per circa 5 minuti: i primi 3 minuti dovrete massaggiare dal basso verso l'alto, poi 1 minuto da sinistra a destra (io ho fatto da sinistra a destra nel caso delle mie parti sinistre e da destra a sinistra nel caso di quelle destre: in pratica, cercavo sempre di indirizzare i movimenti verso il centro del corpo, memore delle tecniche di linfodrenaggio) e, infine, 1 minuto con movimenti circolari sempre dal basso verso l'alto e dalla periferia al centro.
Nel caso del ventre io ho sempre suddiviso nelle due metà, destra e sinistra, applicando quindi il trattamento per un totale di 10 minuti.
Fate bene i conti con i tempi di applicazione: per esempio, se decidete di trattare ventre, glutei, cosce e polpacci, avrete bisogno di 40 minuti in totale. Cercate anche di partire con il trattamento dalle parti più in basso e periferiche, per esempio dai polpacci, per terminare con quelle poste più in alto.
L'azienda suggerisce di bere mezzo litro di acqua entro un'ora dalla fine del trattamento, per aiutare l'organismo ad eliminare le tossine e il grasso distaccato (resto scettica su quest'ultima motivazione, però; ad ogni modo, bere acqua fa bene e non ha controindicazioni, perciò no problem).
Da settembre sarà disponibile anche l'applicazione mobile per Android e iOS che vi permetterà di avere un coach anti-cellulite nel vostro smartphone.
CelluBlue - test
CelluBlue - test
CelluBlue - test
CelluBlue - test
CelluBlue - test
CelluBlue - test
CelluBlue - test
CelluBlue - test
Vediamo, ora, qual è stata la mia esperienza diretta con questo accessorio per la cura del corpo.
Premesso che CelluBlue non fa miracoli contro la cellulite, vi posso dire che funziona abbastanza bene per ridurne gli inestetismi, a patto che non ne abbiate troppi e che siate costanti nell'utilizzo (tutti i giorni per almeno 3-4 settimane, possibilmente abbinando una sana alimentazione e un po' di attività fisica, ovviamente). Personalmente, penso di avere dei problemi di cellulite di media gravità: ho un po' di buccia d'arancia sulle cosce e sui glutei, ma niente di esageratamente evidente. In un mese di utilizzo ho potuto notare una riduzione dell'inestetismo, ma non la completa scomparsa di esso. L'ho utilizzato sui glutei, sulle gambe (cosce e polpacci) e sul ventre, dove ho iniziato ad avere un po' di inestetismi lievi a causa dell'aumento ponderale che ho avuto negli ultimi anni (sono una golosona cronica). Di certo è aumentata la sensazione di tessuto più tonico e, per quanto riguarda i polpacci, l'utilizzo in quella zona mi ha permesso di migliorare un po' la circolazione periferica e di avere quindi caviglie un po' meno gonfie (l'ideale sarebbe fare un bel linfodrenaggio, ma costa troppo e da sola non posso farmelo - per dovere di cronaca: sono una fisioterapista e lo so fare -).
Come suggerimenti per l'utilizzo, vi consiglio di usarlo dopo aver fatto una bella doccia calda, che vi aiuterà ad ottenere il massimo dei risultati possibili grazie all'effetto vasodilatatore. Inoltre, cercate di stare distese o perlomeno sedute con i piedi appoggiati su qualcosa di alto quando trattate la zona delle gambe, altrimenti avrete la gravità contro al 100%. Vi hanno mai fatto (o avete mai visto fare) un massaggio in piedi? Non credo proprio: solo l'operatore sta in piedi, non certo l'interessato. Scomodità a parte, un motivo ci sarà, no? E non è solo quello che, da distesi, si può anche sonnecchiare...
In sintesi, vi posso consigliare l'acquisto di CelluBlue se non avete problemi gravi di cellulite, per i quali restano valide le visite specialistiche e i prodotti suggeriti dai medici, e, soprattutto, se avrete la costanza di adoperarlo ogni giorno per almeno 3-4 settimane. Se poi sarete in grado di abbinare anche una sana dieta e attività fisica costante al trattamento con la ventosa, tanto di guadagnato, soprattutto in salute.
Alla prossima, amiche!
PS: potreste sfruttare CelluBlue per farvi fare qualche coccola dal vostro fidanzato: che ne dite di un bel massaggio drenante di coppia?


* I prodotti recensiti nel post mi sono stati gentilmente inviati gratuitamente dall'azienda. Non ho ricevuto alcun compenso per scrivere il post o testare il prodotto. Tutto ciò che è stato scritto è frutto della mia diretta esperienza ed è ciò che realmente penso.

10 commenti:

  1. ho letto alcune review su questa coppetta..alla fine credo che in commercio non esistono creme o prodotti miracolosi ma solo di grande aiuto uniti ad altro ( come giustamente hai detto tu)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti: i miracoli non si ottengono con un singolo prodotto, ma con una combinazione di essi e, soprattutto, con uno stile di vita sano, ma già questo è difficile da avere, basti pensare ai lavori sedentari, ai pantaloni troppo stretti e a tante altre cose su cui, magari, non ci soffermiamo a pensare. Senza contare la predisposizione genetica e ancestrale che abbiamo noi donne nei confronti della cellulite...

      Elimina
  2. Mi piacerebbe davvero provarlo ma avendo problemi di capillari non penso sia adatto purtroppo un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se hai problemi di capillari fragili nemmeno io credo sia adatto a te, purtroppo, anche se è vero che la forza della suzione si può regolare, ma è sempre meglio non rischiare.

      Elimina
  3. Ce l'ho anche io ma non l'ho ancora provata, grazie per la tua opinione ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Autilia! Ti conviene provarla, perché i tempi di applicazione per ottenere qualche risultato non sono rapidissimi: almeno 3-4 settimane sono necessarie. Dài, ché la prova costume si fa avanti ;)

      Elimina
  4. In genere sono molto scettica su questi prodotti.. posso dire che l'unica cosa che finora mi ha dato dei risultati sono stati dei massaggi (che purtroppo per ora non faccio più)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io sono sempre stata scettica su queste cose: la cellulite non è certo semplice da debellare, soprattutto perché è data da più fattori, primo fra tutti direi lo stile di vita. Sicuramente i massaggi fatti da altri e non da questo aggeggino sono più efficaci, anche solo per la posizione differente in cui si fanno, ma, ahimè, sono anche più costosi, perciò, se una non ha grossi problemi, può affidarsi a CelluBlue per un po', senza ovviamente aspettarsi il miracolo.

      Elimina
  5. Ciao,

    mi dicevo.. ma che coppetta mestruale invece si tratta di un oggetto che combatte la cellulite. Interessante. Grazie per l'articolo.

    Caterina
    www.parfimo.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati! Mi fa piacere sapere che la recensione è stata utile.

      Elimina

I commenti sono i benvenuti: animano il blog e aiutano a maturare il blogger!
(rimetto la verifica per inserire commenti causa troppa spam ricevuta, scusatemi)